Fagioli zolfini

7,50

Confezioni da 500 gr.

4 disponibili

COD: f01 Categoria:

Descrizione

È prodotto da una varietà nana e prende il nome dal colore del fagiolo che a maturazione tende al giallognolo e che ricorda appunto lo zolfo; viene chiamato anche “fagiolo del cento” perché viene seminato il centesimo giorno dell’anno. La semina infatti avviene a fine aprile in terreni anche poveri ma che devono essere privi di ristagni d’acqua, mal tollerati dall’apparato radicale della pianta, che si sviluppa molto vicino alla superficie; per questo motivo viene spesso coltivato sui terrazzamenti che ospitano gli olivi, posizione dalla quale l’acqua scivola via con facilità.
Non è di facile coltivazione: germinazione delicata, irrigazione problematica, scarsa produttività e conservazione difficoltosa fanno sì che spesso non si ottenga che un esiguo raccolto (insufficiente anche per rifare riprenderci il seme) e spiegano perché, ancora negli anni ’70, il Fagiolo zolfino fosse a un passo da sparire, salvato solo dall’ostinazione e dalla caparbietà di pochi appassionati che hanno piano piano fatto conoscere il prodotto salvandolo dall’estinzione.
Tutte queste fatiche però vengono ricompensate dalla qualità del prodotto: ha una pasta densa e cremosa, un sapore molto intenso e regge benissimo la cottura, anche se la caratteristica migliore è forse la sua buccia sottilissima, quasi impercettibile, che lo rende altamente digeribile.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fagioli zolfini”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *